Sgabelli

Alcuni editori hanno avuto un’idea.

Si sono detti, perché non pubblichiamo dei “bei” cartonati e li vendiamo a poco prezzo? Così in libreria cominciano ad uscire thriller e romanzi rosa (come non ne avessimo già abbastanza) con la copertina lucida e il bollino rosso: NOVE EURO E NOVANTA CENTESIMI!
Manco a dirlo vanno a ruba. 
Miei cari amanti del patinato, parlo a voi, che uscite dalla libreria contenti e convinti di aver fatto un affare.
Fessi.
Le storie che comprate sono, la maggior parte della volte, racconti scadenti, di bassa qualità, magari tenuti per anni negli archivi delle case editrici. Oppure storie preconfezionate, scritte con lo stampino e senza fantasia, cambiano i nomi dei personaggi, sai che roba.
Ora. Se vi interessa solo la copertina, magari perché volete costruire dei comodi sgabelli di tendenza, fate pure. Sono libri che funzionano bene anche in inverno, dentro la stufa per accendere il fuoco.
Ma se ci tenete, anche solo un minimo, alla sostanza, ecco. Per favore. Non fatevi ingannare dalle operazioni editoriali figlie della crisi che ci abbruttiscono ancora. Un buon economico vi darà soddisfazioni esteticamente meno brillanti, ma molto più gustose.
I libri vanno letti, per gli sgabelli scegliete Ikea.
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *