Gli squarci

Una  sera di fine novembre una persona mi ha consigliato di guardare cortometraggi. Me ne ha passati una serie, li ho divorati uno dopo l’altro. E’ strano come certe cose estremamente opportune capitino a caso, senza annunci. I corti assomigliano ai racconti, sono schegge che aprono squarci.

Metto qui di seguito cinque gioiellini. Durano cinque minuti ciascuno, a volte anche meno. Prendetevi un po’ di tempo e guardateli tutti, buona visione.

The black hole, di Phil e Olly

La guerra è finita, di Nina Mimica

Le Miroir, di Ramon e Pedro

Behind the schoolbag, di Intoxic Studio

The Camera, di Peter Lewis

(cliccate il titolo)

 

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *